Con la nuova SEN dovremo continuare ad indebitarci per comperare le pale eoliche tedesche

Paradossi di una Europa a traino tedesco. Nonostante la Germania appaia destinata a fallire il suo impegno di ridurre le proprie emissioni di CO2 al 2020 a causa di una “inaspettata crescita economica”, continua a dare lezioni di austerità ai partner europei. Il modello Germania si è coperto di ridicolo. La Germania usa con spudoratezza gli obiettivi climatici (e non solo), per il tramite della Commissione UE, per mere finalità mercantilistiche o per attuare grossolane politiche commerciali del tipo “beggar thy neighbor”, mal celandole sotto il velame di politiche umanitaristiche o ambientalistiche. Ad esempio per vendere a tutta l’Europa i propri aerogeneratori, che l’Italia, dopo l’imminente Piano Nazionale Energia e Clima derivante dalla nuova SEN, sarà costretta a comperare, nonostante il suo enorme debito pubblico.

Sorgente: Con la nuova SEN dovremo continuare ad indebitarci per comperare le pale eoliche tedesche

Questa voce è stata pubblicata in Analisi Energetica. Contrassegna il permalink.