La produzione di energia elettrica in Italia nel 2011: boom del fotovoltaico ancora scarsa la produttività eolica

Secondo i dati provvisori forniti da Terna l’energia richiesta sulla rete elettrica italiana nel 2011 è stata pari a 332.274 GWh in leggero aumento dello 0,6% rispetto all’anno precedente.
Due i dati rilevanti: il forte calo della produzione idroelettrica, dopo il boom dell’anno passato, che crolla dell’11,4% passando da 53.795 GWh a 47.672 GWh e l’aumento della produzione fotovoltaica che passa da 1.874 GWh a 9.258 GWh, con un aumento del 394% che avrà indubbiamente un forte impatto sulla bolletta elettrica pur coprendo a malapena il 3% della richiesta). In leggero aumento la produzione eolica che passa da 9126 GWh a 9560 GWh (aumento del 4%), la produttività (su cui non si hanno dati certi visto che non sono ancora disponibili i dati di potenza installati) è in calo rispetto al 2010, che è stato un anno molto ventoso e dovrebbe stabilizzarsi su i valori tipici del nostro paese, ovvero le 1550-1600 ore equivalenti alla massima potenza.

Stabili il saldo con l’estero (abbiamo importato 47.349 GWh di energia) e la produzione termoelettrica (217.369 GWh).

Fonte: Terna Dati provvisori di esercizio

Questa voce è stata pubblicata in Analisi Energetica e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.