Gb, raro uccello finisce nelle pale eoliche davanti agli occhi di 40 ornitologi

NewImage

“In tutta la Gran Bretagna, il rondone codaspinosa golabianca a partire dal 1846 era stato avvistato solo otto volte.

Per questa ragione, quando un esemplare di questo rarissimo uccello era spuntato di nuovo sulle coste britanniche, un gruppo formato da 40 ornitologi nelle isole Ebridi in Scozia si era appostato per vederlo e filmarlo.

L’uccello nero e blu che nidifica in Asia e passa gli inverni tra l’Australia e l’Asia, piuttosto però che continuare a volare tranquillo, è finito in una turbina eolica ed è stato ucciso.

I birdwatcher presenti sono rimasti senza parole ed hanno assistito ad uno spettacolo molto triste. ‘L’uccello non si è più ripreso – ha raccontato al Daily Mail uno di loro -. L’uccello aveva preso un colpo in testa e poco dopo è morto stecchito’.

L’ultimo avvistamento di questo uccello parente della rondine che è in grado di raggiungere i 170 chilometri all’ora, era avvenuto 22 anni fa. Secondo gli esperti, questo esemplare di rondone codaspinosa golabianca era fuori rotta. Questo potrebbe aver provocato un disorientamento che lo ha spinto ad avvicinarsi troppo alle turbine eoliche che lo hanno ucciso.”

Fonte: Blitz Quotidiano.

Questa voce è stata pubblicata in Avifauna e biodiversità e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.