Pale eoliche in Abruzzo: strage di grifoni

Oggi la LIPU con un comunicato denuncia che “Da pochi giorni sappiamo con certezza che i due grifoni trovati morti il tre marzo sotto gli aerogeneratori della gigantesca centrale eolica di Collarmele sono stati fatti a pezzi dalla collisione con le pale rotanti.”E continua “Temiamo che questo non sia un caso isolato. Infatti una decina di giorni dopo, sempre nella centrale eolica, è stata trovata un’ala di grifone con attaccato un pezzo del corpo. In questo caso non è stato possibile risalire alla causa, ma è lecito pensare che il motivo più probabile sia, ancora una volta, l’impatto con una pala rotante.”Secondo la LIPU inoltre non sono da escludere altre perdite perchè “Questa zona è un’importante rotta migratoria per diversi uccelli. Uccelli più piccoli dei grifoni, una volta caduti a terra, vengono facilmente e velocemente fatti sparire da volpi, lupi, ecc..”

via Gaianews.it.

Questa voce è stata pubblicata in Avifauna e biodiversità e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.