La Danimarca chiede soldi per ricollocare i disoccupati eolici

Mentre la lobby eolica nostrana propaganda le fantomatiche opportunità occupazionali offerte dall’energia eolica il governo di Copenaghen chiede soldi all’Unione Europea per ricollocare i licenziati dalle fabbriche di torri eoliche:

“Nella stessa occasione Bruxelles ha dato il proprio accordo ad un contributo di 3,9 milioni di euro alla Danimarca (che inizialmente aveva chiesto sei milioni) per venire in aiuto a 325 lavoratori che hanno perso il posto di lavoro nel settore dell’industria eolica. I finanziamenti sono destinati a diversificare la loro formazione verso settori produttori che offrono piu’ opportunita’ occupazionali, ad esempio il turismo.

Fonte: ANSA via Valle d’Aosta.

Questa voce è stata pubblicata in Costi per la collettività, Occupazione e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.