Rinnovabili: il tango bond di Zanonato

Un intervento di Carlo Stagnaro sugli interventi del governo per ridurre i costi delle cosiddette rinnovabili:

“Infatti, a dispetto della retorica e del nome stesso affibbiato al provvedimento (‘taglia-bollette’) qui non siamo in presenza di alcun taglio. Del resto, per ridurre effettivamente l’onere dell’incentivazione sarebbe necessario rinegoziare retroattivamente l’entità degli incentivi: con tutte le difficoltà, è questa l’unica via possibile, come hanno scritto anche Alberto Alesina e Francesco Giavazzi. L’operazione che Zanonato ha in mente è, invece, una mera ristrutturazione del debito: si riduce l’entità della rata, si allunga il numero della rata. Questo dal punto di vista del consumatore: dal punto di vista del produttore, invece, nulla cambia, perché ciascun titolare di impianti incentivati continuerà a ricevere quel che si aspetta fino all’ultimo centesimo”

Fonte: IBL.

Questa voce è stata pubblicata in Costi per la collettività. Contrassegna il permalink.