E’ l’eolico il nuovo affare della ‘ndrangheta

La relazione annuale della Direzione Nazionale Antimafia cita l’eolico di Girifialco come esempio dell’infiltrazione della criminalità organizzata calabrese nel settore:

Le indagini sul settore dell’eolico – evidenzia la relazione della Direzione nazionale antimafia – riguardano in particolare Girifalco, dove sono stati realizzati parchi eolici. Gli accertamenti riguardano il procedimento di individuazione delle aree, di autorizzazione e realizzazione delle opere. Atti intimidatori – incendio dell’autovettura e di un trattore – sono stati posti in essere nei confronti di Salvatore Tolone, che aveva denunciato le illiceità commesse nella realizzazione dell’opera».

Fonte: Calabria Ora, 10 marzo 2011 pag. 21

Questa voce è stata pubblicata in Criminalità e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.