Inchiesta P3, rinviati a giudizio Carboni e Cappellacci

“La P3 cercava di mettere le mani sul settore delle bonifiche delle aree inquinate della Sardegna e del business dell’eolico sull’isola. Contestati – a vario titolo – al faccendiere, al governatore e ad altre 15 persone, reati come la violazione della legge Anselmi sulle società segrete, all’associazione per delinquere, l’abuso d’ufficio e l’illecito finanziamento dei partiti”

Fonte: Repubblica.

Questa voce è stata pubblicata in Criminalità e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.