Eolico campano: governo contro Regione

Come avevamo previsto il Governo impugna la Legge della Regione Campani in materia di distanza minima tra pali eolici:

“Il Consiglio dei Ministri, su proposta del ministro per i Rapporti con le Regioni e per la Coesione territoriale, Raffaele Fitto e su parere del ministero dello Sviluppo economico, ha impugnato la legge regionale della Campania sulle ”Disposizioni urgenti in materia di impianti eolici”.
La legge – e’ scritto in una nota – e’ stata censurata, in particolare, relativamente alla disposizione secondo cui la costruzione di nuovi aerogeneratori e’ autorizzata esclusivamente nel rispetto di una distanza pari o superiore a 800 metri dall’aerogeneratore piu’ vicino preesistente o gia’ autorizzato.
Tale prescrizione generale – fa sapere la nota del Dipartimento per gli Affari regionali della Presidenza del Consiglio dei Ministri – si risolve ”in una aprioristica limitazione all’installazione di impianti eolici che non tiene conto delle diverse tipologie degli impianti e delle caratteristiche del sito scelto per l’insediamento, determinando un ostacolo alla costruzione di impianti eolici con effetti distorsivi della concorrenza, in violazione del principio di buon andamento e imparzialita’ dell’azione amministrativa, sanciti dalla Costituzione e dai principi comunitari di ragionevolezza e proporzionalita’ degli obblighi posti in sede di autorizzazioni alla produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili”.”

Fonte: Blitz Quotidiano.

Questa voce è stata pubblicata in Legislazione e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.