Allarme finale contro l’eolico selvaggio in Molise

Un importante appello firmato da ADRIANO LA REGINA, ANTONIO PAOLUCCI, SALVATORE SETTIS:

PER LA PROTEZIONE DI COMPLESSI MONUMENTALI ANTICHI DEL MOLISE.

“Giganteschi impianti eolici previsti a ridosso delle principali località archeologiche del Molise, la città romana di Sepino e il santuario italico di Pietrabbondante, potrebbero snaturarne i caratteri storici e svilirne irrimediabilmente il paesaggio.17072008274

Il pericolo sembra ormai inevitabile per Sepino, ove stanno per essere installate sedici torri alte centotrenta metri nonostante la ferma opposizione della locale direzione del Ministero dei beni culturali, del Comune e di un vasto schieramento di opinione pubblica.

Espletata inutilmente ogni ordinaria procedura amministrativa per garantire la tutela di questi luoghi, appare auspicabile l’approvazione di una speciale norma di legge, già adottata per Paestum, per i Sassi di Matera e per i Colli Euganei.

I due complessi monumentali ora minacciati costituiscono importanti risorse culturali per l’Italia, le principali per il Molise, e la loro importanza va anche oltre i rilevanti aspetti d’ordine storico: ne sono testimonianza le parole di Guido Piovene sul paesaggio arcadico di Sepino e di Cesare Brandi sulla magia delle rovine antiche di Pietrabbondante*.”

Fonte: Archeomolise.

Questa voce è stata pubblicata in Paesaggio e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.