Cerreto Sannita. Nuovo attacco da parte delle multinazionali del vento

“Le multinazionali del vento lanciano un nuovo attacco alle nostre montagne del Matese Sud-Orientale ancora libero dalle installazioni di impianti eolici. E’ appena il caso di ricordare che l’area di Monte Coppe non è un territorio adatto a tali impianti perché i venti non sono adeguati, il terreno è estremamente rugoso il che non permette di produrre energia rispetto alle potenzialità degli aereo generatori. Ciò che si cerca di produrre non è certo energia pulita ma produrre i ‘Certificati verdi’ da vendere ai produttori di energia sporca derivante da carbone e petrolio e noi non possiamo permettere di devastare un territorio per garantire gli  interessi delle multinazionali.

Questi sono i motivi fondamentali per cui si ritiene inutile, dannoso e controproducente impiantare impianti eolici su Monte Coppe che è territorio vocato alla produzione di altre ‘energie’ quali l’acqua, l’allevamento, il turismo ecc.. E’ notizia di questi giorni quella che tra maggio e giugno saranno convocate le Conferenze di Servizio presso la Regione Campania che dovranno verificare la fattibilità delle richieste di installazione di pali eolici per circa 1.500 MegaWatt da installare in tutta la provincia di Benevento.”

Fonte: FremondoWeb.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.