Eolico, Carboni mirava alla centrale nel Sulcis

Emergono dettagli sul presunto coinvolgimento di Flavio Carboni nella progettazione di una centrale a Cortoghiana, nel Sulcis, che si sarebbe dovuta realizzare su terreni di proprietà di familiari del Presidente del Consiglio Regionale, Claudia Lombardo.

C’era anche il progetto di parco eolico che le società Quantas e Fonteolica progettavano di realizzare sui terreni degli eredi Fenu (una delle quali è la madre del presidente del Consiglio regionale Claudia Lombardo) tra le carte sequestrate dai carabinieri in casa di Pinello Cossu. L’ex consigliere provinciale del Sulcis, indagato assieme a Flavio Carboni per corruzione, custodiva il carteggio assieme alle bozze di protocollo d’intesa mai firmate dalla Regione.

Fonte: Unione Sarda

Questa voce è stata pubblicata in Eolico. Contrassegna il permalink.