I parchi eolici contro la fauna

Un intervento di Clive Hamber, zoologo e studioso di ecologia all’Università di Oxford:

Le centrali eoliche stanno devastando popolazioni di uccelli e pipistrelli rari in tutto il mondo , portandone alcune sull’orlo dell’estinzione.. Molti ambientalisti non vogliono crederlo. Poiché credono disperatamente nelle fonti rinnovabili , hanno un atteggiamento negazionista. Ma l’evidenza suggerisce che, perlomeno per questo secolo, le rinnovabili sono una minaccia per l’avifauna maggiore del cambiamento climatico. Sono un lettore in scienze umane e biologiche all’Università di Oxford, ho studiato come zoologo e ho lavorato come consulente ambientale, elaborando lo studio di impatto ambientale per la linea ferroviaria Folkestone-Londra. Adesso insegno ecologia e conservazione ambientale. All’inizio ero neutrale sulle energie rinnovabili , ma poi ho visto il danno creato alla fauna da centrali eoliche, idroelettriche, biocarburanti e dalle dighe sugli estuari. Gli ambientalisti che sostengono questi progetti lo fanno per ragioni ideologiche e non su basi scientifiche.

Fonte: The Spectator.

Questa voce è stata pubblicata in Avifauna e biodiversità, Eolico e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.