Italia Nostra contro l’installazione forzata di un parco eolico nelle Marche

“Italia Nostra intende opporsi alla forzatura legislativa e ambientale perpetrata dalla Regione Marche presentando ricorso al Tar Marche con richiesta di sospensiva contro il decreto dirigenziale della Regione Marche che dispone l’inizio dei lavori. Il ricorso si basa sul principio che è nulla un’autorizzazione unica ottenuta in presenza di dissenso espresso dalla Soprintendenza ai Beni Architettonici e Paesaggistici della Regione Marche. Gli ambientalisti fanno inoltre notare che, in fase di progettazione, non sono state affatto tenute in considerazione le modifiche indicate dalla Soprintendenza come necessarie al fine di ottenere un parere positivo di compatibilità paesaggistica, omettendo in maniera assoluta di valutare i fondamentali aspetti ambientali e paesaggistici connessi all’opera in oggetto.”

Fonte: Ambiente e Ambienti.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.