La Coldiretti Calabria contro l’eolico di Simeri Crichi

“Il nuovo ‘set’ dei ‘palazzinari dell’energia eolica’ adesso sono le campagne e le colline dei territori tra il comune di Simeri Crichi e per una parte di Catanzaro. ‘Sembra – afferma Pietro Molinaro presidente di Coldiretti Calabria – di rivivere le vicende narrate nel romanzo premio Campiello ‘La collina del vento’ di Carmine Abate. A fare da sfondo non è la leggendaria altura del ‘Rossarco’ ma quelle per appunto tra Simeri Crichi e Catanzaro dove riecheggia la frase rivolta alla famiglia protagonista del libro da parte delle società dell’eolico che ‘hanno tante teste..’: ‘da coltivatore agricolo diventerete coltivatore del vento …..e in più ci guadagnerete!’. No fu la risposta allora e questa deve essere ora! A dare voce ad un gruppo di imprenditori agricoli è la Coldiretti Calabria che ha scritto una lettera al sindaco di Simeri Crichi Marcello Barberio e di Catanzaro Sergio Abramo invitandoli ad interrompere il procedimento autorizzatorio, per il quale vi è peraltro una impugnativa alla magistratura amministrativa. In sostanza un ‘parco eolico’ autorizzato dalla Regione Calabria, con decreto n° 17870 del 17.12.2012, pubblicato sul BUR del 15 marzo 2013, dovrà sorgere circondando un territorio di circa 1500 ettari nei comuni di Simeri Crichi estendendosi anche a Catanzaro nella valle del torrente ‘Fegato’ e fosso ‘Volturino’. Saranno installati, 30 aerogeneratori di potenza elevatissima (2,5 MW ciascuno) con una altezza spropositata (150 metri da terra) sia sui dorsali che sulle pareti che smembreranno il territorio con un danno rilevantissimo alle attività agricole.”

Fonte: Catanzaro Informa.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.