L’eolico sul monte Peglia, a presente e futura memoria

Tutti ad esprimere soddisfazione per aver trovato in Consiglio Regionale Umbria una soluzione per impedire l’installazione di 18 pale eoliche giganti sulla montagna di Orvieto (l’alea del dubbio rimane solo nei sindaci, non del tutto convinti che la soluzione trovata sia valida).

E la colpa ovviamente è della provincia di Terni che troppo distrattamente ha concesso la procedibilità alla istanza. Ed io che non condivido (e spiegherò perché) tale euforia, rischio di fare il bastian contrario dell’ambientalista inveterato (sono stato spesso dipinto anche così). Ma siccome le associazioni hanno lo scopo precipuo di difendere il territorio e le popolazioni che vi vivono, non posso tacermi e quindi dirò ciò che penso.

via radiogiornale.info.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.