Parco eolico a Santo Stefanio di Sessanio? Appelli a Napolitano e Monti

“Un parco eolico sul monte Camarda, a due chilometri da Santo Stefano di Sessanio, il piccolo gioiello d’Abruzzo.

I residenti si ribellano, i Verdi insorgono. Per salvare il piccolo comune si sta muovendo anche il regista tedesco Georg Brintrup che a Santo Stefano, qualche mese dopo il sisma del 2009, ha girato alcune scene del suo ultimo film Palestrina princeps musicae. Il regista si è rivolto anche al presidente Napolitano e al premier Monti per chiedere di salvare il paese e non permettere la costruzione di un impianto che «sovrasterebbe» il paese.
La paura, infatti, è che l’impianto riesca con un sol colpo a cancellare quanto di buono è stato fatto negli ultimi anni per trasformare e far sviluppare il piccolo borgo incantato, oggi famoso in tutto il mondo.
Grazie anche all’imprenditore Daniele Elow Kihlgren, di origini svedesi, che nel 2004 ha acquistato una piccola parte di Santo Stefano per realizzarci un albergo diffuso ed ha attirato, grazie alla pubblicità, l’interesse di altri investitori, facendo sviluppare in modo considerevole tutte le attività della zona.”

Fonte: PRIMA DA NOI.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.