SEL contro le pale eolico nel Reventino

La notizia era apparsa sull’albo pretorio del Comune di Lamezia martedì, oggi Giandomenico Crapis, consigliere comunale di Progetto Lamezia e coordinatore cittadino di Sel, si schiera contro l’ipotesi di un nuovo parco eolico del Reventino sostenendo che questo possa essere «uno scempio irrimediabile per un territorio ed una vallata già devastata a sud nell’istmo di Marcellinara».

Secondo Crapis «le pale eoliche, giganti di decine e decine di metri, sono un business per pochi, deturpano l’ambiente, sfasciano il territorio su cui vengono installate, se finiscono nei pressi di abitazioni diventano un incubo per le persone. I comuni ci guadagnano pochissimo, spiccioli rispetto ai profitti delle società private che li propongono».

via LameziaInforma.it.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.