Ventitre pale eoliche gigantesche tra Tuscania, Tarquinia e Viterbo?

La minaccia è seria, e non basta il grido di dolore lanciato da Vittorio Sgarbi, uno dei pochi che ci mette sempre la faccia ma che viene raramente ascoltato: una selva di mega pale eoliche incombe minacciosa su uno dei paesaggi più belli e ricchi di storia della provincia, tra Tuscania e Tarquinia. Il parco eolico, stando al progetto, dovrebbe essere composto di 17 torri, 9 a Tuscania, in località Paieto-Montebello, il tratto di Maremma che ha ispirato molte opere del pittore Giuseppe Cesetti, 8 a Tarquinia, in località Lestre della Roccaccia, un’area contigua all’’Università Agraria

via Online-News.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.